Legal Ambiguities withstanding TTIP (LAwTTIP)

Project Number - 575478-EPP-1-2016-1-IT-EPPJMO-NETWORK

(2016 - 2019)

Coordinatrice: Prof. Lucia Serena Rossi

 

 

Il Network Jean Monnet LAwTTIP – Legal Ambiguities withstanding TTIP intende promuovere una riflessione giuridica ad ampio spettro sui negoziati relativi alla Transatlantic Trade Investment Partnership (TTIP) e sulle possibili implicazioni di tale partenariato per l'ordinamento giuridico dell'Unione europea.

Il TTIP è stato oggetto di ampie discussioni nel dibattito politico europeo e nazionale. Ciò nonostante, non si è ancora proceduto ad un'analisi sistematica e su larga scala del potenziale impatto di tale trattato, e di altri accordi internazionali di libero scambio di nuova generazione, sull'ordinamento dell'UE.

Tali studi risultano particolarmente necessari alla luce di due considerazioni. Da un lato, nel corso dei cicli di negoziati sono emerse numerose criticità di carattere giuridico che ostano alla conclusione dell'accordo e possono rappresentare un pericolo per l'Unione, sotto il profilo della coerenza con i suoi valori, obiettivi e politiche settoriali. Esse richiedono l'elaborazione di strumenti giuridici e politici che affrontino tali ambiguità prima della conclusione dell'accordo e della sua approvazione da parte dell'Unione e degli Stati membri. Dall'altro lato, sembra evidente che i negoziati, e l'accordo che ne risulterà, siano destinati a rivoluzionare l'azione esterna dell'Unione, e le modalità del recepimento e dell'integrazione di tale politica nell'ordinamento giuridico europeo. In sintesi, si può ritenere che il TTIP costituirà un nuovo "modello" di politica estera e azione globale dell'UE, destinato ad influenzare altri consessi internazionali multilaterali.

I contenuti, le caratteristiche innovative e le implicazioni di tale accordo per il processo di integrazione europeo e l'identità costituzionale dell'Unione richeidono pertanto un'approfondita analisi giuridica. La duplice rilevanza, politica e giuridica, del TTIP, impone inoltre di promuovere forme strutturate di dialogo tra ricercatori, decisori politici e parti interessate, finalizzate ad individuare e contribuire a risolvere le principali criticità del partenariato transatlantico. La centralità degli accordi globali di libero scambio di nuova generazione nell'ambito delle politiche e del diritto dell'Unione richiede, infine, l'elaborazione di approcci innovativi e buone pratiche di insegnamento, che possano valorizzare tali temi nell'ambito degli studi giuridici europei.

Il network Jean Monnet LAwTTIP costituisce la risposta più adeguata a tali esigenze. LAwTTIP riunisce infatti tre dei principali centri di ricerca sul diritto dell'Unione europea: il Centro Internazionale di Ricerche sul Diritto europeo dell'Università di Bologna (C.I.R.D.E.), il Centre of European Law del King’s College London (CEL) e l'Institut de l’Ouest Droit et Europe dell'Université de Rennes 1 (IODE).

I tre partner hanno sviluppato da tempo forme strutturate di collaborazione nell'ambito della ricerca giuridica sul diritto dell'Unione europea. Essi godono, inoltre, di un'eccellente reputazione in materia di insegnamento e diffusione del diritto dell'UE. Ciò consentirà di tradurre la ricerca scientifica svolta nell'ambito del progetto LAwTTIP in metodi innovativi di insegnamento e opportunità creative di apprendimento che miglioreranno l'offerta formativa degli atenei coinvolti. In questo contesto, particolare attenzione sarà dedicata alla formazione di giovani ricercatori e dottorandi, che potranno beneficiare dei workshop e dei cicli di seminari organizzati dal network per rafforzare le proprie competenze e le proprie capacità di ricerca e insegnamento. I contatti e le collaborazioni che i tre centri di ricerca intrattengono da tempo con decisori politici europei e nazionali e stakeholders consentiranno, da ultimo, di istituire un forum di diffusione e dibattito dei principali risultati della ricerca e delle proposte avanzate nell'ambito del progetto LAwTTIP.

Il dialogo con i cittadini europei sarà assicurato attraverso eventi pubblici e un sforzo costante da parte dei partner di rendere il più possibile accessibili e comprensibili i risultati della ricerca triennale al grande pubblico. Ciò avverrà, in particolare, attraverso il sito web dedicato al progetto, i profili della rete Jean Monnet sui principali social network e l'utilizzo degli Erasmus+ e-tools. Le pubblicazioni scientifiche previste nell'arco del progetto di ricerca - nella forma di opere collettanee, articoli, working papers, executive summaries e orientation papers - stimoleranno inoltre il dibattito accademico e contribuiranno alla valorizzazione dei risultati della ricerca tra stakeholders e decisori politici.

Il progetto di ricerca LAwTTIP si propone, in conclusione, di promuovere forme innovative di accountability e valutazione dei risultati scientifici. Per tale ragione, al gruppo di coordinamento composto dai tre direttori dei centri di ricerca coinvolti si affiancherà uno 'Steering committee' formato da un rappresentante di ciascuno dei tre partner e da tre esperti indipendenti, con compiti di supervisione dell'attività del network.

 

 

Key staff:

Ultime News